Come creare un Blog con WordPress [Tutorial per Negati]

Guida completa per imparare come creare un blog con WordPress: tutorial passo dopo passo.

Sei su questa pagina perché vuoi creare un blog con WordPress e non sai come fare per iniziare. Hai fatto centro!

In questa guida per principianti, dove ti spiego come creare un blog in WordPress, trovi le istruzioni necessarie per:

  • acquistare un dominio,
  • scegliere il tema migliore per il tuo sito,
  • installare gli strumenti (plugin) essenziali per ottimizzare le funzionalità del tuo blog,
  • diventare un blogger di successo!

Ti assicuro che dopo aver letto la guida fino alla fine, sarai perfettamente in grado di creare il tuo blog WordPress in modo del tutto gratis o spendendo pochissimi euro.

Farò in modo di aiutarti a creare un blog con WordPress suggerendoti i servizi di hosting migliori per ospitare il tuo sito web, il tema grafico da usare e scegliere gratuitamente dalla directory di WordPress e non solo!

Come iniziare per Creare un Blog in WordPress [Tutorial completo]

Nel momento in cui hai deciso di creare un blog, occorre pianificare alcuni aspetti fondamentali per iniziare e sono:

  • l’argomento di nicchia specifico da trattare. Ovvero l’argomento principale attorno al quale scrivere l’intero sito web o blog;
  • il marchio o brand che identificano il tuo blog. Ci sarà bisogno di decidere l’aspetto e lo stile con i quali esprimere il messaggio da promuovere con il blog;
  • le fondamenta del tuo blog. Ovvero creare i primi post dai quali sviluppare tutti gli argomenti correlati al macro argomento principale.

Pianificati questi aspetti, c’è bisogno di approfondire la conoscenza con WordPress attraverso il tutorial seguente.

WordPress.org e WordPress.com: cosa scegliere di usare per creare il tuo Blog?

Molto spesso chi decide di creare un blog WordPress, non ha le idee ben chiare su cosa scegliere tra le 2 versioni: la .org e la .com del CMS.

A questo scopo puntualizzo che c’è un’enorme differenza tra la versione .com di WordPress e quella .org.

WordPress.com (hosted) non prevede l’acquisto di un piano di hosting: e tutti i siti sono ospitati sui server di WordPress.

Il problema è che la versione hosted di WordPress pone notevoli limitazioni alle modifiche e personalizzazioni che puoi fare sul tuo sito web.

Per questo motivo è preferibile scegliere la versione .org di WordPress che non è altro che un software gratutito da scaricare ed installare su spazio server, senza alcun tipo di limitazione.

Chiarito questo aspetto, per i motivi di cui sopra, aprirò solo una breve parentesi su come creare un blog su wordpress.com. Ma questo tutorial, nelle successive informazioni, è riferito esclusivamente alla versione .org di WordPress.


Come creare un Blog su WordPress.com completamente GRATIS e con tutte le limitazioni del caso

Per realizzare un nuovo blog gratuito su WordPress.com, collegati alla pagina principale e clicca su Inizia ora.

Nella nuova pagina che si apre, scegli la tipologia di sito che vuoi creare: blog, sito web, portfolio.

Decidi il nome per il sito web o blog da creare: scrivendo il nome o parole chiave descrittive e WordPress.com, provvederà a suggerire i nomi di dominio che puoi utilizzare.

L’unica opzione completamente gratis sarà quella del tipo: tuonomesito.wordpress.com.

Per gli altri nomi suggeriti, avrai bisogno di accedere ad un piano premium (a pagamento).

Schermata per scegliere il nome del sito web o blog su WordPress.com

Volendo creare un blog completamente gratis scegli la prima opzione proposta.

Successivamente devi scegliere il piano di hosting: seleziona quello gratuito.

Adesso è il momento di creare un account: indica una mail e scegli una password di accesso.

Ora devi fornire le informazioni richieste e attivare il blog nella successiva mail di conferma inviata all’indirizzo che hai fornito.

Fatto ciò il tuo blog è attivo e pronto per essere personalizzato.

Cosa ti occorre per Creare un Blog con WordPress

Conosci qualisono gli elementi necessari per creare un blog con WordPress? Te li spiego in questo tutorial.

Sono tre gli elementi fondamentali di cui avrai bisogno per aprire un blog con WordPress:

  • dominio;
  • piano di hosting;
  • tema.

Ti chiederai: tutto l’occorrente per creare un blog con WordPress è gratis? A questa domanda ti rispondo che due fattori su tre, se mi segui, saranno completamente gratuiti.

Avrai bisogno di acquistare solo un piano di hosting per WordPress con dominio incluso gratuitamente.

Altra domanda: in definitiva quanto mi costa avviare il mio sito in WordPress? Decidendo di acquistare un piano dal miglior servizio di hosting WordPress spenderai solo 140 euro all’anno.

Per tutto il resto starà a te decidere se fare uso di un tema e di plugin a pagamento oppure no, ma questo lo vedremo successivamente.

Adesso vediamo nello specifico i passaggi fondamentali per creare il tuo blog in WordPress.

Prima di continuare ti ricordo che sono a tua completa disposizione per qualunque informazione desideri e per la realizzazione del tuo sito web o blog in WordPress!

#1 Scegli il Nome del tuo sito web o Blog

La prima cosa da fare per creare un blog è scegliere il nome per il tuo sito web e questa è una decisione che va presa prima di scegliere un dominio e acquistare lo spazio hosting.

Il Dominio non è altro che l’indirizzo URL (unique resource locator) che digitato nel browser permette di raggiungere il tuo sito web o blog.
Quando si registra un dominio lo si associa ad uno spazio server che ospita i file e il database del tuo sito che sarà poi raggiungibile digitando un indirizzo del tipo: https://www.nometuosito.it

Scegliere il nome giusto per il tuo sito web è fondamentale, perché sarà la parte di dominio antecedente l’estensione (.it, .com, .org, ecc).

Inoltre scegliere prima il nome del sito è fondamentale. Perché cambiarlo a dominio già registrato, significherebbe registrare ed associare un nuovo dominio con tutte le conseguenze negative che questo comporterebbe nel posizionamento sui motori di ricerca.


Quali caratteristiche deve avere il Nome da Scegliere per il tuo sito web?

Ti suggerisco di scegliere un nome dalle seguenti caratteristiche:

  • descrittivo;
  • facile da ricordare;
  • semplice da scrivere;
  • accattivante.

Soddisfatte queste caratteristiche avrai scelto un nome efficace per il tuo sito web, che è ciò che ti occorre.

Circa l’estensione del dominio, ti suggerisco di scegliere tra:

  • nomescelto.it se ti rivolgi ad un pubblico esclusivamente italiano;
  • nomescelto.com per un sito e-commerce o se miri ad un pubblico più vasto.

Ricorda che l’estensione di dominio non influisce sull’indicizzazione del sito ad esso collegato sui motori di ricerca.

Ma è sempre meglio optare per la scelta di un’estensione più diffusa e facile da ricordare come la .com (top level domain) o la .it (specifica di una precisa area geografica localizzata).

#2 Registra il Dominio scelto e sottoscrivi il piano di Hosting più adatto per il sito da creare

Per creare un blog con WordPress hai bisogno di un piano di hosting che ti consente di registrare il dominio che hai scelto.

A questo punto esistono molti siti dove sottoscrivere un piano di hosting professionale e performante.

Personalmente ti consiglio di affidarti al miglior hosting provider che offre server potenti, supporto professionale e sicurezza: Siteground.

Siteground (che ho scelto anche io per il mio blog) ti permetterà di ospitare il tuo sito web su uno dei 3 piani di hosting per WordPress, garantendo un’alta velocità di caricamento delle pagine del sito.

Per l’occasione ti ricordo che il tempo di caricamento delle pagine del tuo sito, incide in modo determinante sul posizionamento del sito web sui motori di ricerca.

In più su Siteground potrai registrare un dominio a scelta completamente gratis per tutta la durata della sottoscrizione del piano di hosting scelto!

Puoi acquistare sin da adesso il tuo piano di hosting su Siteground ad un prezzo scontato cliccando sul bottone di seguito. Non perdere questa occasione!

Puoi scegliere di affidarti ad altri hosting provider professionali alternativi a Siteground come:

Un discorso a parte è dovuto per Altervista, per il quale ti suggerisco di leggere la guida per creare un blog gratis su Altervista.

Ma la scelta migliore,secondo me e tanti altri blogger, resta sempre Siteground!

Ad ogni modo, scegliendo un provider come quelli appena elencati, avrai accesso ad un pannello di controllo chiamato cPanel dove gestire il tuo sito web ed installare WordPress!

#3 Installa WordPress GRATIS in pochi click

Sottoscritto il piano di hosting scelto e registrato il dominio, sei pronto per creare il tuo blog gratis con WordPress.

Accedendo al pannello di controllo (cPanel) con le credenziali di accesso ricevute in fase di sottoscrizione, ti sarà possibile attivare l’installazione guidata di WordPress con pochi click.

L’installazione guidata di WordPress in pochi click è pressoché simile su tutti gli hosting provider che offrono questo servizio gratuito.

Per l’occasione ho preparato per te una guida dove ti spiego come creare un blog partendo da zero su Siteground. Te la consiglio!

Essendo un tutorial completo, ti propongo la seguente video guida per installare WordPress in pochi click su Siteground.

La guida è in inglese, ma è molto intuitiva e ritengo sia il miglior video tutorial per installare WordPress e gestire alcune opzioni di base su WordPress.


#4 Scegli il Tema giusto per creare il tuo Blog perfetto

Per creare un blog con WordPress avrai bisogno di scegliere il tuo tema preferito in base alle tue esigenze e budget.

Un tema (o template) non è altro che un componente che stabilisce la veste grafica del tuo sito web/boog in WordPress. Ciascun tema consente di modificare la veste grafica di un sito a piacimento. Ci possono essere temi con funzionalità più avanzate di altri e questa differenza ne decreta la qualità e il prezzo.

Potrai scegliere di acquistare un tema gratuito o a pagamento (premium), tenendo presente che ci sono temi completamente gratuiti dalle caratteristiche molto interessanti.

Scegli il tema wordpress, gratuito o a pagamento, più adatto al tuo sito web o blog realizzato in wordpress.

La differenza tra un tema gratuito ed uno a pagamento sta nella qualità del codice di scrittura e nelle funzionalità che offrono.

Un tema gratuito va inteso come un lavoro grafico con l’obiettivo di fornire un esempio di ciò che il realizzatore stesso è in grado di creare. Oppure può essere una versione limitata di un tema completo premium (a pagamento).

Un tema premium è invece un tema completo di funzionalità che ha bisogno di essere acquistato per poterlo usare ed usufruire degli aggiornamenti e dell’assistenza.

Un consiglio che sento di darti, nello scegliere un tema gratuito, è quello di usare uno dei temi presenti all’interno del repository ufficiale di WordPress. Ma fai attenzione agli aggiornamenti: il tema gratuito che sceglierai deve essere un template aggiornato frequentemente.

I migliori temi premium li puoi invece acquistare su:

Guida alle caratteristiche fondamentali per scegliere il tema perfetto per il tuo sito

Che tu abbia scelto di usare un tema gratuito o premium, voglio indicarti le caratteristiche di un template perfetto:

  • Compatibile: con l’ultima versione di WordPress;
  • Responsive: in grado di essere visualizzato correttamente anche su dispositivi mobili (cellulari e tablet);
  • Pronto: ad implementare le funzionalità aggiuntive (plugin) che hai deciso di usare;
  • Funzionale: alla tipologia di sito web o blog che hai deciso di creare (non a caso esistono template suddivisi anche in categorie di utilizzo);
  • SEO-optimized: scritto con codice pulito e già pronto per l’indicizzazione sui motori di ricerca.

Sei ancora indeciso su quale tema scegliere? Ho altri suggerimenti per te!

Suggerimenti utili per la scelta del tuo Tema efficace

Nelle linee guida precedenti,, ti ho consigliato di scegliere un tema funzionale alla tipologia di sito web o blog che vuoi creare.

A questo proposito sappi che esistono innumerevoli categorie di temi, in base all’uso finale, tra le quali scegliere.

Un tema efficace è sempre quello che nello specifico è più adatto all’argomenti che tratti.

Questo significa che se decidi di creare un blog di post per esprimere te stesso o sviluppare un argomento specifico, esistono temi più adatti rispetto altri.

Quindi ci saranno temi specifici per la categoria blogging, temi dedicati alle news in layout stile magazine, oppure temi che si adattano a più argomenti da trattare detti multifunzionali.

La scelta del tema dovrà sempre tener conto della destinazione d’uso, dei plugin da usare in relazione all’argomento di trattare.

Se posso consigliarti dei temi rispetto ad altri, ti suggersico per uso:

Questi sono solo alcuni temi che puoi scegliere per il tuo blog o sito web. Ma ti assicuro che la scelta è davvero molto ampia.

Adesso vediamo come installare il tema che hai scelto. Procediamo!


#5 Installa il Tema che hai scelto per il tuo Sito o Blog in WordPress

Se hai deciso di scegliere un tema gratuito dalla directory ufficiale di WordPress, dalla tua bacheca, vai su Aspetto > Temi e cerca il template che ti piace. Prima ti consiglio di guardare l’anteprima, per farti un’idea del tema che stai per scegliere.

Se invece decidi di acquistare un tema premium, dopo pagato, puoi scaricarlo in formato .zip e successivamente installarlo.

In questo caso vai su Aspetto > Temi e clicca su Carica tema (cartella .zip), sarà estratto automaticamente.

#6 Crea il Tema Child (consigliato)

Ti consiglio sempre di creare un tema child (figlio) del tema che hai deciso di usare.

Infatti tutti i migliori temi , gratis o a pagamento, vengono continuamente aggiornati. Il tema child non è altro che una copia del tema che hai installato ed usi sul tuo sito.

Facendo uso del tema child, potrai apportare tutte le modifiche e personalizzazioni che desideri e senza influire in alcun modo con il tema originale scelto.

A cosa serve ciò? Può essere utile per non perdere le modifiche apportate al tema, che andrebbero perse nel momento in cui si andrà ad aggiornare il tema principale.

Se può esserti utile ho scritto un articolo dove ti spiego come creare un tema child ed usarlo sul tuo sito in WordPress.

#7 Personalizza il Tema che hai scelto

A questo punto è il momento di personalizzare il tema WordPress.  A seconda del tema che avrai scelto, avrai la possibilità di personalizzare i colori, il layout delle pagine e degli articoli.

Potrai quindi decidere a quale pagina indirizzare la home del sito ed eventualmente decidere la pagina dove comparirà la sezione blog.

Ma il numero e la tipologia di personalizzazioni possibili dipenderanno esclusivamente dal tema in uso, non sono caratteristiche comuni a tutti i temi.

Per personalizzare il tema sarà sufficiente, dalla bacheca di WordPress, cliccare su Aspetto > Personalizza.

In più potrai inserire il logo e la favicon del tuo sito che identificano il tuo blog o il brand che ti rappresenta.

Il favicon è l’icona che appare nella tab dei motori di ricerca. Puoi configurare questa icona dal pannello “Personalizza”, caricando un’immagine di dimensioni 512px X 512px.

#8 Configura le impostazioni Generali del tuo sito in WordPress

A sinistra in bacheca nella tua installazione di WordPress trovi  Impostazioni.

Vediamo le funzioni di ciascuna voce alla quale avrai accesso.

Generali

Attraverso questa pagina puoi verificare se il titolo ed il motto del sito sono corretti: questi due elementi sono importanti perché spesso mostrati e visualizzati sul sito online.

In più puoi controllare l’email amministratore e cambiare la lingua d’installazione di WordPress.


Lettura

Attraverso questa pagina puoi configurare la visualizzazione dei post nel blog e sulla home e quanti articoli visualizzare per pagina.


Discussione

Qui gestisci e configuri le impostazioni relative alla sezione commenti del tuo blog. Il mio consiglio di lasciare i commenti aperti a tutti attivando le notifiche, così da essere informato ed eventualmente cancellare quelli di spam.

I commenti sono utilissimi per instaurare relazioni con i clienti e promuoverti come esperto, offrendo consigli e informazioni utili. Grazie ai commenti, sarai in grado di capire meglio come aiutare i tuoi utenti e migliorare i servizi che offri.


Permalink

La configurazione della struttura di un permalink è un’operazione che va fatta prima della scrittura di articoli e pagine del sito web.

Nel momento in cui accedi a questa sezione, comparirà una schermata come di seguito in figura.

Da qui decidi la struttura del’indirizzo web della tua pagina e se non hai esigenze particolari, ti consiglio di spuntare la selezione di “Nome Articolo”.

#9 Migliora le Funzionalità del Sito WordPress appena creato: Installa i Plugin

Per definizione il plugin è un programma non autonomo che interagisce con un altro programma (nel nostro caso WordPress) per ampliarne le funzionalità o estendere quelle già esistenti nel tema in uso.

Come per i temi WordPress, ci sono plugin gratuiti e a pagamento. Vediamo di seguito i plugin WordPress più interessanti e comunemente funzionali alla maggior parte dei siti creati in WordPress.

I plugin che consiglio di installare per aggiungere funzionalità ed aumentare le prestazioni di un sito o blog in WordPress sono:

  • Plugin per la sicurezza: Akismet è un plugin incluso dalla maggior parte degli hosting provider che ti forniscono lo spazio web. Akismet serve a proteggere il tuo sito dallo spam e dai commenti sospetti.
  • Plugin per la SEO: sono plugin che ti aiutano ad ottimizzare i contenuti del tuo sito per ottenere un posizionamento migliore sui motori di ricerca. Io ti consiglio SEO by Yoast che anche nella versione gratuita svolge un ottimo lavoro. Si tratta di un plugin che ti aiuta nell’inserimento delle parole chiave e molto altro ancora. Se ne hai bisogno puoi consultare la guida su come configurare SEO Yoast efficacemente.
  • Plugin Social: per condividere i contenuti del tuo sito sui social network. Il preferito dai blogger è Shareolic, ma io trovo utilissimo anche il più semplice Sassy Social Share.
  • Plugin per form di contatto: che servono per creare moduli di contatto per essere facilmente contattati attraverso il tuo sito oblog in WordPress. Ilmigliore in assoluto è Contact Form 7 che ti suggerisco di installare assolutamente.
  • Plugin per la Newsletter: utili per raccogliere gli indirizzi degli utenti interessati ai tuoi contenuti in modo da tenerli aggiornati sulle novità. Il più utilizzato in assoluto è MailChimp ma io trovo utilissimo anche Mail Poet 2 più semplice da usare.
  • Plugin per la Cache: per pulire la cache e velocizzare il sito in WordPress. ti consiglio di usare W3 Total Cache.

Questi che ti ho elencato sono i plugin più utili e fondamentali. Ma esistono tanti altri plugin, gratuiti o a pagamento, tra i quali scegliere.

Consiglio

Come regola generale è consigliabile mantenere il numero di plugin installati sotto ai 15. Questo serve a limitare la possibilità che ci siano errori e problemi di compatibilità in futuro, oltre a non appesantire troppo il server.

Se vuoi saperne di più puoi leggere l’articolo dove ti parlo dei migliori 15 plugin da installare sul tuo sito web o blog in WordPess oppure i migliori 7 plugin per la SEO su WordPress.

#10 Alcuni suggerimenti per creare un Blog con WordPress e Portarlo al Successo!

Adesso che sai come creare un blog con WordPress devi portarlo al successo. Come? Dovrai curare gli aspetti della SEO, capire come funziona e promuovere efficacemente i tuoi contenuti.

Che tu voglia diventare blogger o meno, per ottenere successo con il tuo blog ti consiglio di imparare come fare SEO su WordPress e di leggere l’articolo dove ti spiego come creare un blog di successo.

Conclusioni

A questo punto sai come creare un blog in WordPress. Ti chiedo solo di fare tutto con calma, prendendo il tempo che ti occorre e scegliere un hosting provider valido e un tema di qualità.

Aggiungo che creare un blog in WordPress e portarlo al successo è un processo che richiede la cura di molti aspetti. Per qualunque domanda o dubbio, ricorda che puoi sempre lasciare un commento qui sotto o contattarmi in privato. Ti risponderò nel più breve tempo possibile!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati

Condividi adesso!