Come fare SEO su WordPress: Guida all’ottimizzazione Efficace

Come fare SEO su WordPress per ottimizzare il tuo sito web nel posizionamento sui motori di ricerca.

Sei in questo articolo perché vuoi imparare come fare SEO su WordPress! Ho indovinato? In questa guida sto per proporti alcuni consigli utili per un’ottimizzazione efficace del tuo sito in WordPress.

Se seguirai quanto ti appresti a leggere, sarai in grado di posizionare il tuo sito web in alto nelle SERP sui motori di ricerca. Iniziamo?

Creare un sito in WordPress può essere alla portata di (quasi) tutti, ma ottimizzarlo in ottica SEO non è affatto facile.

C’è da considerare che WordPress, da solo, è già ottimizzato per i motori di ricerca: ha un codice pulito e applicazioni aggiuntive, di base, SEO-ottimizzate.

Questo è un grande vantaggio! Ma il problema può nascere quando si tratta di ottimizzare i nuovi contenuti da creare e gestire con WordPress.

Una buona ottimizzazione SEO, può aiutare molto il tuo blog a crescere in rete ed aumentare traffico ed iscritti da convertire.

Fare una buona attività SEO, oltretutto, è indispensabile se vuoi trarre profitto e guadagnare con il tuo sito quindi è bene non sottovalutare questo aspetto.

Come Fare SEO su WordPress per “piacere” ai motori di ricerca (Google)

Lo scopo di una efficace ottimizzazione SEO su WordPress, come in generale, è quello di posizionarsi nei primi risultati delle ricerche effettuate sui motori.

Google è il più inportante motore di ricerca, ma i principi per indirizzare il sito web ad essere preferito dai motori sono uguali per tutti.

In particolare bisogna riuscire a capire come “influenzare” la valutazione degli algoritmi con i quali i motori di ricerca valutano la qualità dei contenuti.

Per quanto riguarda Google la novità importante da tenere in considerazione è il nuovo algoritmo: Hummingbird.

Hummingbird ha lo scopo di fornire risultati sempre più accurati, analizzando tutte le parole inserite nel campo di ricerca e non solo una o due keywords.

I motori di ricerca, tra tutti Google, diventano sempre più “intelligenti” e gli sviluppatori sempre più attenti a limitare le tecniche SEO aggressive ed obsolete.

Il messaggio è chiaro: la strada per scalare i risultati nelle ricerche sui motori è quella di creare contenuti di qualità, originali e senza abusare dell’uso di parole chiave in eccesso (keyword stuffing).

Fatte queste doverose premesse, andiamo a vedere come fare SEO su WordPress in modo efficace.

Linee guida su come fare SEO WordPress con il Content Marketing

Per una ottimizzazione SEO WordPress efficace è fondamentale investire sul Content Marketing.

Pubblicare contenuti di qualità SEO ottimizzati è il modo migliore per ottenere successo con il tuo sito web.

Di seguito ecco alcune linee guida su come fare SEO sul tuo sito web in WordPress:

1) Pubblicare regolarmente contenuti di qualità

Per una ottimizzazione SEO WordPress efficace evita di pubblicare articoli troppo brevi e privi di valore.

Impara a pubblicare articoli dai contenuti di qualità regolarmente, rispettando una certa frequenza di pubblicazione.

Ricorda che gli spider di Google scansionano il tuo sito web con la frequenza alla quale li hai abituati. Ne consegue che se pubblichi articoli in modo frequente gli spider faranno visita al tuo sito in base alla tua frequenza di pubblicazione.

Pubblicare con frequenza i tuoi contenuti è fondamentale in ambito SEO e per facilitare la tua strategia di pubblicazione ti consiglio di pianificare un calendario editoriale.

2) Aggiornare i contenuti

Quando necessario è opportuno aggiornare i vecchi articoli. Oltre che utile al fine di mantenere i tuoi contenuti su alti standard di qualità darai un segnale a Google che il tuo sito è attivo.

3) Curare la lunghezza dei testi

Non esiste una lunghezza specifica dei testi. La giusta lunghezza di un post è quella utile a spiegare l’argomento da trattare in modo completo ed esaustivo.

Preferibilmente sarebbe opportuno non scendcere al di sotto delle 500 parole. Anche se gli esperti ritengono utile scrivere testi di almeno 1500-2000 parole (per figurare nella sezione in-depth di Google).

Per quanto riguarda le descrizioni dei prodotti su siti e-commerce è opportuno non scendere al di sotto delle 250 parole.

Potrebbe interessarti  Come fare SEO On Page sul tuo sito in 16 step [+ Infografica]

4) Fai Guest Blogging

Il Guest Blogging è uno degli strumenti più potenti ed efficaci per fare SEO su WordPress e promuovere il tuo sito per generare link in entrata di qualità.

Proponiti di pubblicare articoli di  qualità come guest blogger su altri siti avendo cura di assicurare agli articoli che proponi lo stesso valore di quello che pubblichi su tuo stesso sito web.

5) Rendi il sito mobile-friendly

Rendere il tuo sito raggiungibile e fruibile dai dispositivi mobili è indispensabile. Sono molte, infatti le persone che utilizzano internet attraverso il proprio smartphone quasi il 20% del traffico web.

A questo punto sarebbe opportuno creare una versione per smartphone del tuo sito web in WordPress. In alternativa io ti consiglio di utilizzare un tema responsive già pronto per essere fruito dai dispositivi mobili.

Per testare la visualizzazione del tuo sito web puoi usare alcuni tools online tra i quali:

6) Presta attenzione all’usabilità per una facile navigazione

Se un sito web è facile da consultare e navigare, gli utenti rimarranno più tempo sulle pagine e saranno incoraggiati a visionare tutte le restanti pagine.

Rendere un sito web di facile consultazione fa parte del concetto di usabilità che se rispettato porterà grandi vantaggi SEO al tuo sito web.

7) Riduci al minimo il tempo di caricamento delle tue pagine

Un sito web più veloce va a posizionarsi in modo migliore rispetto un sito equivalente di maggior “peso”.

In più rendere un sito più veloce farà in modo da attirare l’attenzione dei lettori e generare più conversioni.

Gli strumenti migliori per aumentare la velocità di caricamento di un sito web sono: WP Super Cache e MaxCDN.

8) Evitare contenuti duplicati

Google penalizza i siti che pubblicano intenzionalmente gli stessi contenuti più volte per fare spam.

Per riportare informazioni tratte da altri siti, specie se si tratta di testi simili, è opportuno citare le fonti di origine.

Copiare integralmente i testi di altri siti in “toto” è la strada più facile per incappare in penalizzazioni da parte di Google.

9) Indicizza il tuo sito web

Affinché i tuoi contenuti possano comparire nelle SERP è necessario indicizzare le tue pagine web.

L’indicizzazione di un sito WordPress è estremamente facile e non richiede particolari conoscenze. Se vuoi approfondire puoi consultare l’articolo su “Come indicizzare un sito su Google“.

10) Revisionare gli articoli del blog

Revisionare i contenuti del tuo sito web o blog significa verificare se è necessario apportare correzioni o modifiche.

Un articolo, nel tempo, potrebbe facilmente diventare obsoleto o necessitare di modifiche strutturali.

Potrebbe anche capitare che leggendo e rileggendo un articolo ci si possa accorgere di errori o apportare migliorie nel modo di esporre e trattare i concetti.

Come fare SEO su WordPress con i Plugin

Oltre la consueta attività SEO che ti ho appena suggerito, è possibile installare ed usare plugin per l’ottimizzazione del tuo sito web o blog.

Lo scopo dei plugin SEO è quello di aiutarti ad ottimizzare i tuoi contenuti, ma non si sostituiscono in alcun modo all’attività SEO vera e propria.

I plugin SEO più conosciuti ci sono:

Ti consiglio di fare uso di questi plugin con cautela e di farne uso per avere un supporto maggiore all’attività SEO che tu personalmente dovrai attuare.

Conclusioni

In questo articolo Guida ti ho fornito alcuni consigli utili su come fare SEO su WordPress in modo efficace. Adesso tocca a te iniziare ad ottimizzare il tuo sito web come meglio credi. Se c’è qualcosa che vuoi aggiungere ti invito a commentare!

commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati